Archivi categoria: Viaggio

Una passeggiata nelle stradine di Capri

Per chi vuole osservare le attrazioni più celebri dell’isola di Capri in un solo giorno, deve inaugurare la propria visita partendo da Marina Piccola ed imboccando la celebre Via Krupp, una strada ottenuta nel fianco della collina, tagliando la roccia viva. La bellezza del paesaggio e del camminamento rende persino piacevole lo sforzo necessario a portarsi fin sulla cima del promontorio, dominato dall’antichissima Certosa di San Giacomo, un monastero la cui costruzione venne completata intorno al 1370. La Certosa è calata in un ambiente naturale di estrema bellezza, i Giardini di Augusto, un curatissimo parco inaugurato dall’industriale tedesco Krupp, che nei primi del ‘900 acquistò questa parte dell’isola per costruirvi la propria dimora. Dopo la prima guerra mondiale, i giardini vennero rinominati e dedicati all’imperatore Augusto, primo imperatore romano.
Piante ornamentali, fiori di ogni genere ed un panorama strepitoso, che spazia anche sul vicino Monte Solaro, rappresentano le attrazioni migliori. Se si passa per il comune di Capri, non è lecito privarsi di una passeggiata nel centro storico e di un ottimo gelato gustato nella celebre piazzetta, tanto decantata dalla dolce vita caprese. Capri è un gioiellino di incomparabile bellezza, sebbene anche Anacapri meriti una sosta. Da Anacapri è possibile portarsi a ridosso della cima del Monte Solaro, dal quale godere di un panorama mozzafiato, che spazia sul mare e sulla costa campana. Chi vuole visitare le attrazioni più note dell’isola dovrà raggiungere anche la stupenda Grotta Azzurra, antico ninfeo di una villa romana, all’interno della quale è possibile restare incantati dalle sfumature e dalla colorazione intensa assunta dal mare, letteralmente acceso dalla luce del sole che penetra attraverso un’apertura nella roccia. Altro sito simbolico e di grande fascino è quello dominato dai Faraglioni, tre scogli che giganteggiano nel bel mezzo del mare a poche decine di metri dalla linea di costa. Stella, Saetta e Scopolo incantano visitatori e marinai da millenni ed hanno il merito di aver reso l’isola di Capri celebre in tutto il mondo. Il faraglione più alto è Saetta, che in presenza di bassa marea è l’unico ad essere ancora unito alla terra ferma. Virgilio ne parlò nell’Eneide, raccontando il mito delle Sirene.

Cosa conosci delle agenzie che tutelano i diritti dei viaggiatori

Uno dei miei ricordi più belli è il viaggio alle Maldive, ma il momento di preparare i bagagli arriva sempre, e la mia valigia al rientro era carica, abiti, effetti personali vari, costosa attrezzatura sub e molti souvenir. Il viaggio durò circa 9 ore e stremati ci recammo nel punto indicato per la riconsegna valigie. Quella del mio compagno arrivò quasi subito e ci parve strano che non fossero vicine, ma quando il nastro trasportatore si fermò, fu chiaro che c’era un problema: la mia valigia era sparita.
Imbarcata altrove? Presa da qualcun altro? Smarrita? Tutte domande che generano panico. Che oggi so gestire, e posso raccontarvi come fare, ma quel giorno mi pervase.
La prima cosa che feci io e che va fatta in caso di bagaglio smarrito è rivolgersi agli Uffici “Lost and Found” e compilare i moduli P.I.R. “Property Irregularity Report”.

A questo punto, moduli alla mano, rivolgetevi senza indugio all’agenzia di risarcimento che tutela i diritti dei viaggiatori. La nostra era la “Neos”, ma ogni compagnia aerea ha la sua. Preferibilmente per mezzo raccomandata A/R, fate pervenire la seguente documentazione all’agenzia di tutela:
1. Originale dei moduli P.I.R.
2. Convocazione di viaggio per verifica registrazione bagaglio.
3. Scontrini per spese sostenute in seguito alla non riconsegna del bagaglio.
4. Lettera con tutti i vostri dati.
5. Riferimenti bancari con iban per eventuali risarcimenti.
-Nel caso di “accertato smarrimento” integrare la documentazione con il successivo punto:
6. Elenco dettagliato delle cose presenti nel bagaglio, con indicazione del valore e data orientativa di acquisto per ciascuno.
Se siete più fortunati di me, entro 5 giorni dalla denuncia, potrete avere notizie chiamando direttamente il servizio “Lost and Found” aeroportuale.
Se ciò non accade sarà l’agenzia di risarcimento a occuparsi di tutto, grazie, devo ammettere, a un efficiente assistenza clienti che gestisce la situazione con tempestività e competenza, se fornite tutte le carte necessarie. Dopo 21 giorni, se il bagaglio non viene rintracciato, la pratica di risarcimento con stima dei valori diviene effettiva. Io rimasi scioccata dall’accaduto ma piacevolmente sorpresa da come, a danno fatto, sia stata “tutelata davvero”. Ricordate però, che se mettete piede fuori dall’area doganale senza aver sporto denuncia, neppure loro potranno aiutarvi.

L’isola di Ischia un soggiorno salutare

Posta a settentrione del Golfo di Napoli, Ischia è una delle località turistiche preferite da italiani e stranieri.
Forte di un clima temperato tutto l’anno, grazie alla sua posizione nel Mar Tirreno centrale, l’isola è molto apprezzata per le sue spiagge termali, famose fin dall’antichità.Il suo rilievo maggiore, per tre quarti a picco sul mare, è il Monte Epomeo, un vulcano sottomarino sprofondato nel corso di centinaia di anni.
L’intera isola, nasconde paesaggi di incredibile bellezza: scogliere, spiagge, valli, sorgenti di acque termali e ben 29 bacini.Sul versante Ovest, sorge il comune di Forio, il secondo più grande dell’isola. Ed è proprio qui, tra l’estensione di due promontori, che si nascondono le spiagge più belle di tutta Ischia, come la spiaggia di Citara, ricca di piante balsamiche e vegetazione tropicale. La sua sabbia bianca e fine è particolarmente indicata alle famiglie con bambini.Il Borgo di Forio è caratterizzato da un centro storico ancora intatto, con antichi palazzi nobiliari, affascinanti vicoletti, numerosi atelier di pittori locali, diverse botteghe artigiane di ceramica e moltissimi negozi per lo shopping.

Per gli amanti del trekking, Ischia offre una varietà di sentieri con possibilità di escursioni spettacolari, come il percorso tra i “Boschi incantati”, tra promontori selvaggi, colline, boschi e cave; o il bellissimo sentiero dell’anima, a Piano Liguori, totalmente a strapiombo sul mare nel versante sud orientale.

I centri principali del divertimento sull’isola, sono il comune di Ischia Porto, insieme al comune di Forio, entrambi ricchi di locali notturni, pub, discoteche, ristoranti, tavernette e american bar, adatti sia ai giovani che ai meno giovani.

Raggiungere Ischia è molto semplice e comodo.
Puoi imbarcarti con veloci traghetti per Forio scegliendo tra le varie compagnie che effettuano la tratta.
Per chi viaggi in auto, è possibile imbarcarsi a Pozzuoli per evitare il traffico di Napoli. I traghetti Caremar o Medmar impiegano un’ora a percorrere la tratta Pozzuoli-Ischia.

E’ possibile imbarcarsi anche da Napoli: da Mergellina partono solo aliscafi; Calata Porta di Massa è invece servita solo da traghetti; e infine, dal Molo Beverello partono solo aliscafi.

Ibiza una vacanze ricca di divertimento

Provare emozioni e divertirsi a Ibiza è davvero una cosa che viene naturale. In un contesto straordinario che è un mix di spiagge, mare, locali e discoteche e persino difficile stilare un elenco delle cose da fare. Di rara bellezza è la spiaggia di Cala Codolar, una caletta naturale caratterizzata dalla sabbia chiara e qualche ciottolo. La vegetazione e le scogliere basse conferiscono a questa spiaggia un aspetto selvaggio, un luogo ideale dove rilassarsi e ammirare i tramonti di Ibiza. Et Cavallet è un’altra delle spiagge più apprezzate dell’isola. Circondata da una natura pressoché incontaminata, la spiaggia è molto grande e coperta da una sabbia bianca. Anche qui l’atmosfera è rilassante e le acque molto limpide. Poco distante dalla città, ma particolarmente adatta alle famiglie perché dotata di vari servizi, è la lunghissima spiaggia di Talamanca. Nei pressi della spiaggia sono numerose le ville dove poter soggiornare e godere di tutti i comfort a disposizione.

Ma se la spiagge a Ibiza rappresentano una ricchezza inestimabile, l’isola è soprattutto conosciuta per via della sua movida. Difficile, una volta qui, sfuggire alla tentazione di trascorrere una serata in uno dei tanti locali alla moda. Le discoteche dell’isola sono tra le più note del mondo, locali megagalattici frequentati da tanti giovani dove ascoltare bella musica e incontrare gente simpatica e stravagante. Non si contano, poi, le feste a tema: serate interamente dedicate al rave, alla musica house o al tropical night. Qui la notte è di una vivacità unica, trasgressiva e divertente. Tante le persone eccentriche vestite in modo stravagante che lungo le strade e nei locali si mescolano a turisti “normali”, divertiti e per nulla infastiditi. Inoltre, oltre alle bellissime cubiste, non di rado nelle discoteche più famose si incontrano diversi vip.

In un’isola così attraente non potevano mancare delle ottime strutture ricettive. Trovare una sistemazione non è così complicato e neanche molto caro, a patto che si scelgano le soluzioni giuste. E’ possibile, ad esempio, pernottare in un confortevole appartamento a Ibiza con vista mare, ci sono appartamenti luminosi, climatizzati e dotati di tanti altri comfort. Poco distante dalla spiaggia di Playa d’en Bossa e nei pressi della spiaggia di Figueretes ci sono numerosi appartamenti con queste caratteristiche. Vi aspettano cucine interamente attrezzate, terrazze con vista mare, camere e salotti climatizzati, etc.

Traghetti per la Grecia

Una vacanza in giro per le isole della grecia con i traghetti è una delle esperienze meravigliose che ciascun uomo, che sia amante della natura, dell’arte, o della cultura mediterranea, deve sicuramente vivere almeno una volta in tutta la sua esistenza.

Si parte dal porto di Ancona con destinazione Igoumenitsa, uno snodo importante per raggiungere le isole Ionie, tra cui Cefalonia, Corfù ed Itaca. Il vantaggio di partire in traghetto è quello di poter portare la propria auto, utile per visitare l’entroterra di queste splendide isole.
Cefalonia è l’isola più grande dell’arcipelago, ricca di paesaggi contrastati da alte colline e spiagge dai colori variegati, come il bianco, il giallo e il nero. Spiagge di sabbia, di ciottoli, di scogli e di rocce. Un paesaggio ed una natura che soddisfano i gusti di tutti.
Sbarcati sull’isola, con il proprio mezzo di trasporto, si può visitare l’entroterra o raggiungere uno dei paesini più caratteristici dell’isola, Fiskardo, caratterizzato dai vivaci colori delle case e dall’allegria delle taverne. Il viaggio prosegue ad ovest, sulla spiaggia di Myrtos, con il mare che cambia in base al vento: se non soffia, l’acqua è limpida e di color turchese; se il vento si alza, l’acqua si colora di blu.


Con il traghetto ci spostiamo sull’isola di Itaca. Qui la natura sembra essersi fermata al tempo di Ulisse. Il paesaggio è caratterizzato dalle insenature che crea il golfo di Molos e dalla costa occidentale, parallela a quella di Cefalonia. Da qui si possono ammirare scenari mozzafiato. Rinomato è il tramonto visto dalla costa occidentale, dove si vede il sole scomparire dietro l’isola di Cefalonia. Tutte le baie sono raggiungibili con la macchina, tra cui la baia di Dexa; da qui si può raggiungere la “Grotta delle Ninfe”, luogo magico e ricco di storia, poiché si narra che Ulisse, vi nascose i doni avuti dal re dei Feaci. Una visita merita il villaggio di Vathy caratterizzato da stretti vicoli e gradevoli caffè.
Il viaggio prosegue e si conclude a Corfù, l’isola più famosa del mar Ionio. A nord ci sono le spiagge più turistiche, quella più famosa è Paleocastritsa, dove l’Odissea narra che Ulisse vi approdò dopo il naufragio. Da visitare è la città di Corfù, dove si possono ancora ammirare i segni della dominazione veneta nella fortezza che dall’alto domina la città, le ville in pieno stile anglosassone, il palazzo dell’Achilleion, voluto da Elisabetta d’Austria e dedicato al culto di Achille. Caratteristici sono i villaggi dei pescatori, dove nelle trattorie si possono degustare degli ottimi piatti di pesce, tipici dell’isola.

Le compagnie di navigazioni utili per raggiungere l’Albania

Nonostante il fatto che, rispetto alle Nazioni confinanti, ancora non possa contare su un afflusso di turisti costante, l’Albania è uno dei territori affacciati sul Mediterraneo che, negli ultimi anni, ha visto incrementare in maniera rapida l’arrivo di italiani che vi si recano per trascorrere le vacanze.

Organizzare un periodo di vacanza in Albania, infatti, significa visitare splendide località balneari quali, ad esempio, Valona e Saranda in cui è possibile trascorrere piacevoli giornate di relax passeggiando su lunghe spiagge ed ammirando un mare cristallino che fa da cornice ad un panorama decisamente mozzafiato. L’Albania, però, è ricca anche di numerose località di montagna molto belle ed interessanti da visitare tra cui Llogara.
Ma come raggiungere l’Albania via mare con i traghetti Brindisi Durazzo ? Le compagnie di navigazione che collegano l’Italia all’Albania sono: European Ferries, Adria Ferries, Ventouris Ferries e Red Star Ferries. I principali porti albanesi sulle cui tratte operano tali compagnie di navigazione sono quelli di Durazzo e di Valona.


Traghetti nuovi, confortevoli ed accoglienti in cui a fare la differenza è un servizio di bordo di alta qualità che si occupa di soddisfare le esigenze dei passeggeri dal momento del loro arrivo a bordo fino all’approdo porto di destinazione.
I porti italiani da cui è possibile salpare alla volta dell’Albania, invece, sono quelli di Brindisi, Bari, Ancona e Trieste.
Le tariffe variano dipendentemente dal periodo dell’anno in cui si decide di effettuare la traversata anche se, ovviamente, sono numerose le offerte e le promozioni lanciate sul mercato da tutte le compagnie tenendo conto anche del fatto che, proprio in Albania, il costo della vita è decisamente inferiore rispetto a quello italiano. Ovviamente, i costi per acquistare un biglietto saranno più alti durante la stagione estiva e tenderanno a diminuire in occasione di quella invernale. In generale, poi, si attestano prezzi più alti nei giorni festivi piuttosto che in quelli feriali.
Come è facile intuire, per risparmiare sul biglietto è opportuno prenotare con largo anticipo in modo tale da avere accesso a un maggior numero di convenienti offerte e promozioni. Non mancano, poi, sconti per famiglie e/o studenti ed agevolazioni per tutti coloro che prenotano il proprio biglietto direttamente on – line.
Tutte le compagnie di navigazione consentono ai passeggeri di trasportare automobili, camper, mini – bus e motociclette.
Raggiungere l’Albania, dunque, è facile, veloce e, soprattutto, non troppo costoso. A questo punto, non resta che prenotare, fare le valigie e partire.

Le isole tremiti un paradiso terrestre.

Quando i ritmi della routine quotidiana, lavora, casa, famiglia, figli, si fanno sempre più incalzanti e stressanti, desideriamo solo un posto dove trasferirci, un vero paradiso.

Cos’ è un paradiso? Un paradiso per me è un’isola piccola con poche persone, e gentili, dove tutti ti salutano anche se non ti conoscono, dove la vita scorre lenta, dove non devi correre, perché non c’è il rischio che perdei il treno o la metro e ti saltano tutti gli incastri della giornata.

Il paradiso è un luogo in cui non devi pensare a nulla o meglio non devi preoccuparti di nulla, il solo impegno della giornata è quello di passeggiare, sentire la brezza del vento sul volto, i raggi del sole che scaldano la pelle, guardare incantati le meraviglie della natura, gioire del silenzio, del calore delle persone che ti salutano con affetto pur non conoscendoti.

Dove trovare un posto così bucolico? Siete mai stati alle isole Tremiti?

Le tremiti sono un luogo incantevole, felice, dove si possono trascorrere giornate di relax, dove si possono gustare dei piatti gustosi della cucina pugliese, dove la parola d’ordine è sorridere. Le tremiti la perla dell’adriatico, un arcipelago nei pressi del Gargano, una zona turistica della costa della puglia molto rinomata e famosa per le sue bellezze: l’acqua cristallina, a natura incontaminata, il calore della gente.

Come raggiungere le tremiti?

Ideale per un soggiorno rigenerante, raggiungibile via mare dalla costa italiana c con traghetti per le tremiti che partono tutti i giorni, intensificando le tratte durante il periodo estivo. Il viaggio è veloce, comodo, già dal traghetto si può apprezzare il paesaggio e pregustare il piacere infinito della pausa rigenerante che ci aspetta.

Scegli quale delle sette isole dell’arcipelago vuoi visitare, oppure si può progettare un giro di tutto l’arcipelago apprezzandone in tutto le bellezza. I biglietti per il viaggio sono prenotabili on line, per velocizzare ed ottimizzare i tempi.

Pronti per vedere il paradiso?

Non ci resta che partire!

Organizzare un Capodanno divertente.

Voglia di fare qualcosa di originale e divertente per questo Capodanno?

Siete alle prese con i summit tra amici per organizzare il capodanno, mettendo sul piatto della bilancia i pro e i contro della festività dello scorso anno, facendo tutte le proposte del caso. Ma si cade sempre nelle solite proposte, nei solito progetti, serata in una delle piazze italiane, veglione con cena, che sembra una cosa da vecchietti, o al più baita in montagna con possibilità di sciare.

Nessuna delle proposte vi alletta, vi sembrano scontate e banali. Volete fare qualcosa di nuovo. Cosa ne dite di un viaggetto? Cosa ne dite di visitare l’isola della trasgressone in inverno? Un capodanno divertente è quello da vivere ad Ibiza, vi intriga?

Non ci avevate pensato! Ibiza non è solo una meta estiva, per la sua collocazione, il suo clima è mite tutto l’anno, ed è un isola viva, anche d’inverno, soprattutto a capodanno. Se l’idea vi piace basta prenotare un last minute ibiza ed il gioco è fatto, prende vita l’organizzazione di un capodanno originale e memorabile.

Ibiza vi riserverà delle piacevoli sorprese, per la fine dell’anno le viuzza del centre ed anche i villaggi si colorano di vita, si respirerà come d’estate il calore dei locali, la gioia della festa. Potete approfittare del clima per piacevoli giornate in spiaggia, per godervi l’isola sicuramente meno affollata del periodo estivo. E i locali più famosi  non vi deluderanno,organizzano delle serate a tema per festeggiare in armonia l’arrivo del nuovo anno. E tempo di “fiesta”, è tempo di ibiza, per un capodanno con il botto, a ritmo di musica, danza e sballo.

Chi vota per andare ad Ibiza? Fate il sondaggio tra i vostri amici!