Archivio mensile:giugno 2015

Acquisti online vantaggiosi per la famiglia

In tempi di crisi è bene trovare il modo di risparmiare affidandosi anche allo shopping on line che tanto successo sta avendo sia in Italia che nel resto del mondo, grazie anche alla diffusione di smartphone e tablet.
Basta cercare su internet i grandi store on line che trattano davvero qualsiasi tipo di prodotto, dall’abbigliamento all’arredamento, dalle scarpe ai viaggi e molto altro ancora.
Il settore che però interessa maggiormente le famiglie è quello sicuramente dell’abbigliamento, in particolare quello dei bambini.
Sappiamo bene che a volte è più costoso di quello degli adulti e gli abiti o le scarpe rimangono nuovi, in quanto crescono in fretta.
Un modo risparmiare sensibilmente è quello di andare alla ricerca di occasioni sul web, e non solo per quanto riguarda le offerte che ormai sono all’ordine del giorno, ma anche perché è iniziato su alcuni store on line il periodo pre-saldi.
Sconti che arrivano anche al 30% possono fare la differenza sul prezzo di una maglietta o un pantaloncino ma anche sui body dei neonati o sui bavaglini che si sporcano facilmente e quindi hanno bisogno di essere cambiati frequentemente.

Pretty baby in pink
Per fare veri affari on line bisogna essere veloci e sempre aggiornati. Il consiglio quindi è quello di iscriversi alle news letter dei vari shop on line per rimanere sempre informati sulle offerte disponibili.
Per abbassare il prezzo di qualsiasi prodotto di abbigliamento bambini online, compreso, vi sarà molto utile consultare i numerosi siti aggregatori di codici sconto, segnalatori di promozioni e anche di quelli che offrono coupon.
Potrete usare il codice sconto che avete ottenuto sullo store on line di riferimento per avere sconti che possono arrivare anche al 50%, per ottenere la spedizione gratuita che spesso sulla spesa degli acquisti line incide per un terzo.
Per quanto riguarda i coupon basta stamparli e presentarli presso i negozi convenzionati per ottenere subito un abbassamento del prezzo dei capi per bambini che avete acquistato.
In ogni caso approfittate del periodo dei saldi ma siate veloci a cogliere l’occasione al volo, perché certe offerte vanno a letteralmente a ruba.
Acquistare l’abbigliamento estivo per i vostri bambini può diventare una piacevole attività di svago.
Potrete infatti trovare capi anche di grandi marche, scarpe e accessori e decidere comodamente le taglie e il numero.
Gli acquisti on line ormai hanno un alto livello di sicurezza grazie ai pagamenti elettronici protetti da sistemi all’avanguardia e anche i modelli che potete trovare sono al passo con i tempi e di buona qualità.

Traghetti per la Grecia

Una vacanza in giro per le isole della grecia con i traghetti è una delle esperienze meravigliose che ciascun uomo, che sia amante della natura, dell’arte, o della cultura mediterranea, deve sicuramente vivere almeno una volta in tutta la sua esistenza.

Si parte dal porto di Ancona con destinazione Igoumenitsa, uno snodo importante per raggiungere le isole Ionie, tra cui Cefalonia, Corfù ed Itaca. Il vantaggio di partire in traghetto è quello di poter portare la propria auto, utile per visitare l’entroterra di queste splendide isole.
Cefalonia è l’isola più grande dell’arcipelago, ricca di paesaggi contrastati da alte colline e spiagge dai colori variegati, come il bianco, il giallo e il nero. Spiagge di sabbia, di ciottoli, di scogli e di rocce. Un paesaggio ed una natura che soddisfano i gusti di tutti.
Sbarcati sull’isola, con il proprio mezzo di trasporto, si può visitare l’entroterra o raggiungere uno dei paesini più caratteristici dell’isola, Fiskardo, caratterizzato dai vivaci colori delle case e dall’allegria delle taverne. Il viaggio prosegue ad ovest, sulla spiaggia di Myrtos, con il mare che cambia in base al vento: se non soffia, l’acqua è limpida e di color turchese; se il vento si alza, l’acqua si colora di blu.


Con il traghetto ci spostiamo sull’isola di Itaca. Qui la natura sembra essersi fermata al tempo di Ulisse. Il paesaggio è caratterizzato dalle insenature che crea il golfo di Molos e dalla costa occidentale, parallela a quella di Cefalonia. Da qui si possono ammirare scenari mozzafiato. Rinomato è il tramonto visto dalla costa occidentale, dove si vede il sole scomparire dietro l’isola di Cefalonia. Tutte le baie sono raggiungibili con la macchina, tra cui la baia di Dexa; da qui si può raggiungere la “Grotta delle Ninfe”, luogo magico e ricco di storia, poiché si narra che Ulisse, vi nascose i doni avuti dal re dei Feaci. Una visita merita il villaggio di Vathy caratterizzato da stretti vicoli e gradevoli caffè.
Il viaggio prosegue e si conclude a Corfù, l’isola più famosa del mar Ionio. A nord ci sono le spiagge più turistiche, quella più famosa è Paleocastritsa, dove l’Odissea narra che Ulisse vi approdò dopo il naufragio. Da visitare è la città di Corfù, dove si possono ancora ammirare i segni della dominazione veneta nella fortezza che dall’alto domina la città, le ville in pieno stile anglosassone, il palazzo dell’Achilleion, voluto da Elisabetta d’Austria e dedicato al culto di Achille. Caratteristici sono i villaggi dei pescatori, dove nelle trattorie si possono degustare degli ottimi piatti di pesce, tipici dell’isola.

Le compagnie di navigazioni utili per raggiungere l’Albania

Nonostante il fatto che, rispetto alle Nazioni confinanti, ancora non possa contare su un afflusso di turisti costante, l’Albania è uno dei territori affacciati sul Mediterraneo che, negli ultimi anni, ha visto incrementare in maniera rapida l’arrivo di italiani che vi si recano per trascorrere le vacanze.

Organizzare un periodo di vacanza in Albania, infatti, significa visitare splendide località balneari quali, ad esempio, Valona e Saranda in cui è possibile trascorrere piacevoli giornate di relax passeggiando su lunghe spiagge ed ammirando un mare cristallino che fa da cornice ad un panorama decisamente mozzafiato. L’Albania, però, è ricca anche di numerose località di montagna molto belle ed interessanti da visitare tra cui Llogara.
Ma come raggiungere l’Albania via mare con i traghetti Brindisi Durazzo ? Le compagnie di navigazione che collegano l’Italia all’Albania sono: European Ferries, Adria Ferries, Ventouris Ferries e Red Star Ferries. I principali porti albanesi sulle cui tratte operano tali compagnie di navigazione sono quelli di Durazzo e di Valona.


Traghetti nuovi, confortevoli ed accoglienti in cui a fare la differenza è un servizio di bordo di alta qualità che si occupa di soddisfare le esigenze dei passeggeri dal momento del loro arrivo a bordo fino all’approdo porto di destinazione.
I porti italiani da cui è possibile salpare alla volta dell’Albania, invece, sono quelli di Brindisi, Bari, Ancona e Trieste.
Le tariffe variano dipendentemente dal periodo dell’anno in cui si decide di effettuare la traversata anche se, ovviamente, sono numerose le offerte e le promozioni lanciate sul mercato da tutte le compagnie tenendo conto anche del fatto che, proprio in Albania, il costo della vita è decisamente inferiore rispetto a quello italiano. Ovviamente, i costi per acquistare un biglietto saranno più alti durante la stagione estiva e tenderanno a diminuire in occasione di quella invernale. In generale, poi, si attestano prezzi più alti nei giorni festivi piuttosto che in quelli feriali.
Come è facile intuire, per risparmiare sul biglietto è opportuno prenotare con largo anticipo in modo tale da avere accesso a un maggior numero di convenienti offerte e promozioni. Non mancano, poi, sconti per famiglie e/o studenti ed agevolazioni per tutti coloro che prenotano il proprio biglietto direttamente on – line.
Tutte le compagnie di navigazione consentono ai passeggeri di trasportare automobili, camper, mini – bus e motociclette.
Raggiungere l’Albania, dunque, è facile, veloce e, soprattutto, non troppo costoso. A questo punto, non resta che prenotare, fare le valigie e partire.

la notte dei bambini

Se il bullismo venisse affrontato come di dovere non ci sarebbero scuole con bulli e vittime. Il problema nasce soprattutto dal fatto che nessuno scrive di bullismo come si deve, ma solo come si conviene. A tutti interessa soprattutto vendere, giornali, libri, storie, siti, pubblicità. Ma a chi interessa davvero il problema della vittima e del bullo? A pochi, insegnanti compresi che vedono solo il problema e non si accorgono che vittima e bullo hanno bisogno di interventi seri, fruttiferi che mettano in pratica logiche importanti per concrete situazioni di trattamenti scolastici.

Gli insegnanti avrebbero bisogno di esperti per essere formati, ma chi li forma se gli esperti non hanno intenzione di risolvere il problema ma solo di scrivere a volte pochezze senza senso e soprattutto senza congruenza. Il problema andrebbe affrontato sul nascere e invece si aspetta che tutto diventi irrimediabile e gli interventi non servono più a niente e c’è bisogno di tecniche invasive, a volte molto severe. Gli interventi potrebbero essere flebili laddove tutti si impegnassero a risolvere il problema come si deve e invece bisogna sempre arrivare alle strette ed i bambini soffrono. Soffre la vittima ma soffre anche il bullo che viene punito sempre e troppo severamente. Bisogna inventare interventi mirati che possano fermare o almeno arginare il problema del fenomeno bullismo che dilaga a macchia d’olio in tutte le nazioni. In tutte le scuole, in tutte le istituzioni, in tutti i luoghi di incontro di bambini. Presto muoviamoci e non fermiamoci in questa crociata che ci vede tutti coinvolti per fermare il bullismo questo fenomeno sociale molto difficile da affrontare. Sembra un male incurabile, ma la prevenzione ci può salvare, solo la prevenzione fatta nelle scuole e nei ritrovi dei ragazzi che giorno per giorno vivono esperienze bellissime ma a volte drammatiche a causa dei bulli.