Archivio mensile:febbraio 2015

Le isole tremiti un paradiso terrestre.

Quando i ritmi della routine quotidiana, lavora, casa, famiglia, figli, si fanno sempre più incalzanti e stressanti, desideriamo solo un posto dove trasferirci, un vero paradiso.

Cos’ è un paradiso? Un paradiso per me è un’isola piccola con poche persone, e gentili, dove tutti ti salutano anche se non ti conoscono, dove la vita scorre lenta, dove non devi correre, perché non c’è il rischio che perdei il treno o la metro e ti saltano tutti gli incastri della giornata.

Il paradiso è un luogo in cui non devi pensare a nulla o meglio non devi preoccuparti di nulla, il solo impegno della giornata è quello di passeggiare, sentire la brezza del vento sul volto, i raggi del sole che scaldano la pelle, guardare incantati le meraviglie della natura, gioire del silenzio, del calore delle persone che ti salutano con affetto pur non conoscendoti.

Dove trovare un posto così bucolico? Siete mai stati alle isole Tremiti?

Le tremiti sono un luogo incantevole, felice, dove si possono trascorrere giornate di relax, dove si possono gustare dei piatti gustosi della cucina pugliese, dove la parola d’ordine è sorridere. Le tremiti la perla dell’adriatico, un arcipelago nei pressi del Gargano, una zona turistica della costa della puglia molto rinomata e famosa per le sue bellezze: l’acqua cristallina, a natura incontaminata, il calore della gente.

Come raggiungere le tremiti?

Ideale per un soggiorno rigenerante, raggiungibile via mare dalla costa italiana c con traghetti per le tremiti che partono tutti i giorni, intensificando le tratte durante il periodo estivo. Il viaggio è veloce, comodo, già dal traghetto si può apprezzare il paesaggio e pregustare il piacere infinito della pausa rigenerante che ci aspetta.

Scegli quale delle sette isole dell’arcipelago vuoi visitare, oppure si può progettare un giro di tutto l’arcipelago apprezzandone in tutto le bellezza. I biglietti per il viaggio sono prenotabili on line, per velocizzare ed ottimizzare i tempi.

Pronti per vedere il paradiso?

Non ci resta che partire!

La tipografia tecnologica

L’arte della tipografia è un’arte molto antica e a differenza di altre arti – artigianali ha saputo combattere tutte le evoluzioni del mondo e del tempo, con l’avvento della tecnologia è stato veramente molto complicato resistere agli innumerevoli cambiamenti che ha portato nella vita lavorativa e poi quotidiana di ognuno di noi. Con l’invenzione della stampante, che nel XXI secolo tutti hanno in casa, si è avuto un forte calo in questo ambito, poiché tutte le persone che prima di affidavano al tipografo, all’artigiano, all’artista della stampa per creare e portare su carta tutto ciò che si aveva in testa, adesso una fotocopia, un foglio stampato dal pc possiamo tranquillamente farlo con la nostra stampante o fotocopiatrice personale ed evitare così tutta la routine di qualche anno fa.

Ma la tipografica, come si è detto in precedenza, non si è mai tirata in dietro, non ha mai mollato, anzi, ha sfruttato la tecnologia a proprio piacimento, ha saputo utilizzare le caratteristiche vincenti per migliorare e aumentare la propria visibilità e produzione, diventando da classica tipografia a tipografia on line, perché adesso il maggiore mezzo di comunicazione e informazione è il web, internet è entrato nelle case di tutti, ognuno di noi per documentarsi o per cercare le offerte migliori, andiamo su internet e se abbiamo bisogno di stampare dei biglietti da visita o tanto altro possiamo tranquillamente digitare sulla tastiera del nostro pc la parola chiave per avere dei risultati più che efficienti. Il motore di ricerca è in grado di dare una quantità quasi illimitata di risultati che riusciamo neanche a leggerli tutti.
La tipografia anche se si occupa esclusivamente di pubblicità e carta stampata, non ha avuto problemi in questo mondo oramai quasi completamente tecnologico, un mondo che fa tutto attraverso pc, smartphone e app, la pubblicità e le informazioni si sviluppano attraverso i molto conosciuti banner. Essa è riuscita comunque a mantenere un certo ritmo perché noi siamo fatti cosi, possiamo possedere tutte le tecnologie di questo mondo, ma quando vediamo un volantino, un biglietto da visita o un manifesto non possiamo fare altro che fermarci a leggere o a guardare.